carpa amur o carpa erbivora

Carpa amur o carpa erbivora in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esca.

Certamente la carpa amur o carpa erbivora è un pesce d’acqua dolce appartenente alla famiglia dei Cyprinidae.

Descrizione del carpa amur o carpa erbivora.

carpa amur o carpa erbivora In breve il colore è bruno verdastro fino a verde oliva su dorso e fianchi, bianco sul ventre. Inoltre la bocca terminale è ampia, obliqua e priva di barbigli. Il corpo allungato e affusolato ha sezione pressoché cilindrica ed è leggermente compresso solo nella porzione caudale. Infine può raggiungere i 40 kg ed i 120 cm di lunghezza.

Brevemente l’habitat della carpa amur o carpa erbivora.

In sintesi e originaria dei grandi fiumi dell’Asia Orientale. Inoltre introdotta in italia nel secolo scorso, è presente soprattutto nei grandi bacini fluviali del Nord e del Centro specialmente nel Po e nell’Arno, dove è stata immessa per la pesca sportiva.

L’alimentazione in breve della carpa amur o carpa erbivora.

Questo pesce si nutre di principalmente di alghe ed altre piante infestanti acquatiche. Perciò spesso viene usata per combattere le crescite delle piante acquatiche nei laghi per la pesca alla trota.

I metodi di pesca e come pescare la carpa amur o carpa erbivora.

Sicuramente a fondo con la tecnica del carpfishing che è dedicata appunto alla carpa, ma anche all inglese si possono avere diverse catture.

Brevemente l’esca migliore per la carpa amur o carpa erbivora.

l’amur predilige particolarmente le pasturazioni a base di granaglie miste mais, canapa, Tiger, ceci, bacche d’acero e fioccato di mais. Dopodiché si pesca principalmente con mais.

Dove pescare la carpa amur o carpa erbivora in sintesi.

La carpa erbivora si pesca nei laghi, negli stagni e nelle pozze ma preferisce dei grandi corsi d’acqua pieni di vegetazione. Quando il loro cibo preferito non è disponibile, questo pesce si nutre di vegetazione terrestre quindi ottime le zone dove la vegetazione terreste tocca  il pelo dell acqua.

Brevemente periodo e mesi migliori per pescare la carpa amur o carpa erbivora.

Certamente il periodo migliore per pescare le amur è in autunno quando il termoclino quasi si azzera e questo rende gli spot un posto ideale per le carpe, che si possono catturare a tutte le profondità. Infatti in estate e in inverno abbiamo uno spot con 2 temperature differenti, in autunno la temperatura dell’acqua si stabilizza grazie al rimescolamento ed è per questo che si puo allamare carpe a tutte le profondità. In autunno si pesca a carpfishing  a una profondità di 6-8 metri di giorno, mentre di notte anche in acqua bassa. Le carpe durante la notte in autunno si avvicinano sotto riva, attratte dai gamberi che si nascondono lì e di cui sono molto ghiotte.

Infine nome dialettale della carpa amur o carpa erbivora.

Abruzzo Liguria e Marche: Carpa.

Campania: Carpia.

Emilia: Cherpa, Gobbo, Carpanel, Gubet, Reina.

Lazio: Carpa, Regina.

Lombardia: Carpen, Gob, Carpanin, Bulbur, Ciaplin, Carpaulin, Gubetta.

Piemonte: Carpna.

Puglia: Carpuna.

Toscana: Carpa reina.

Veneto: Raina bulber, Gobbo, Rainotto

Precedente Carpa cuoio Successivo Pesce siluro