Carpa regina

Carpa regina in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esca.

Certamente la carpa comune o carpa regina, è un pesce d’acqua dolce appartenente alla famiglia dei Cyprinidae.

Descrizione della carpa regina in breve.

Carpa comune o carpa reginaIn sintesi la carpa comune ha la livrea bruno-verdastra con riflessi bronzei su dorso e fianchi, giallastro sul ventre. Inoltre il corpo della carpa è lungo, ovaloide, con dorso convesso poco sopra la testa. Poi la bocca è protrattile ed è munita di 4 barbigli corti e carnosi. Di lunghezza variabile tra i 30 e i 60 cm e peso solitamente compreso tra i 3 e i 35 kg. inoltre eccezionalmente può raggiungere e superare i 40 kg di peso e i 130 cm di lunghezza. Infine si tratta di un pesce estremamente longevo e si stima possa arrivare a 20 anni di età.

Brevemente l’habitat della carpa regina.

La Carpa comune in sintesi ama acque calme e poco profonde. Infatti si trova nei fiumi, laghi, stagni, canali d’Europa, del Nord America,  Africa e Asia. Probabilmente è originario della Cina, dove lo hanno allevato da almeno 3000 anni.

 

L’alimentazione in breve della carpa regina.

La carpa comune è una specie onnivora che ricerca il cibo alla superficie e nella compagine dei sedimenti di fondo, più attivamente durante la notte. Nella dieta della carpa, contrariamente a quanto sostenuto da molti, l’importanza alimentare dei vegetali è secondaria

 

I metodi di pesca e come pescare la carpa regina.

Sicuramente la carpa comune si pesca a fondo con la tecnica del carpfishing che è dedicata appunto alla carpa, ma anche all inglese si possono avere diverse catture.

 

Brevemente l’esca migliore per la carpa regina.

La carpa comune si nutre di mais, lupino, granaglie, pellet, boiles sicuramente sono le esche maggiormente usate negli ultimi periodi ma molto validi anche i bigattino e lombrichi.

 

Dove pescare la carpa regina in sintesi.

Sicuramente la carpa comune si può pescare nelle cave e carpodromo sono i luoghi più semplici dove pescare le carpe.

 

Brevemente periodo e mesi migliori per pescare la carpa regina.

certamente è in autunno quando il termoclino quasi si azzera e questo rende gli spot un posto ideale per le carpe, che si possono catturare a tutte le profondità. Infatti in estate e in inverno abbiamo uno spot con 2 temperature differenti, in autunno la temperatura dell’acqua si stabilizza grazie al rimescolamento ed è per questo che si puo allamare carpe a tutte le profondità. In autunno si pesca a carpfishing  a una profondità di 6-8 metri di giorno, mentre di notte anche in acqua bassa. Le carpe durante la notte in autunno si avvicinano sotto riva, attratte dai gamberi che si nascondono lì e di cui sono molto ghiotte.

Infine nome dialettale della carpa regina.

Abruzzo Liguria e Marche: Carpa.

Campania: Carpia.

Emilia: Cherpa, Gobbo, Carpanel, Gubet, Reina.

Lazio: Carpa, Regina.

Lombardia: Carpen, Gob, Carpanin, Bulbur, Ciaplin, Carpaulin, Gubetta.

Piemonte: Carpna.

Puglia: Carpuna.

Toscana: Carpa reina.

Veneto: Raina bulber, Gobbo, Rainotto

Precedente persico trota Successivo Carpa comune