Come pescare le aguglie con la matassina

Come pescare le aguglie con la matassina

Come pescare le aguglie con la matassina.

Sicuramente in molti sanno come pescare l aguglia ma non sanno come pescare le aguglie con la matassina. Molti ricercano questo pesce dedicando l’intera sessione di pesca a questo pesce mentre altri pescano le aguglie per utilizzarle come esca. Senza dedicare particolari attenzioni e accorgimenti l aguglia muore facilmente e non risulta particolarmente catturante. Le aguglie possono essere pescate con diverse tecniche sia da riva che da barca. Le canne ideali per pescare le aguglie devono essere con azione leggera e morbida per non ferirla. Sicuramente un sistema per non ferire le delicate aguglie è l’utilizzo della matassina a discapito dei classici ami. La matassina può essere utilizzata sia da riva che dalla barca, utilizzandola per la pesca delle aguglie a traina o bombarda.

Come pescare le aguglie da utilizzare come esca viva senza ferirle e utilizzare ami con la matassina.

La matassina per pescare le aguglie non è altro che un filo sintetico molto simile alla lana come consistenza. Le aguglie scambiano la matassina per una possibile preda e attaccandola rimangono Come pescare le aguglie con la matassina 1intrappolate col rostro nelle fibre della matassina. Non utilizzando appunto ami l’aguglia non viene ferita bisogna solo fare attenzione a maneggiarla con molta cura.  Con un nylon del 0,16-0,18 lungo circa due metri si lega la cosi dette matassine per aguglie. Se ne possono legare a piacimento una o più, facendo un piccolo occhiello nel quale la matassina sia abbastanza libera di muoversi. I colori migliori sono giallo e arancio e bianca.

Bisogna trainare circa a 2,5-3,5. Non si ha bisogno di aggiungere ancorette o ami il rostro delle aguglie seghettato fa in modo che le microfilamenti della matassina si vanno ad incastrare nel rostro senza ferire l’aguglia. In molti utilizzano con successo della semplice lana che si trova in merceria per catturare le aguglie.