Gambero

gambero

Gambero

Il gambero è un’esca molto valida, dobbiamo pero fare attenzione quando lo acquistiamo e come lo utilizziamo. Per esempio per la pesca all’inglese,bolognese è da preferire quello vivo trovato in loco,mentre a surf casting o beach ledgering sicuramente non possiamo lanciarlo vivo.
 gamberoIl gambero è un’esca molto apprezzata da diversi pesci come:mormore, tracine, spigole, pesci balestra, saraghi, occhiate, leccie stella e molti altri. Spesso quando siamo in presenza di piccoli pesci che distruggono la nostra esca innescare il gambero col guscio possiamo fare selezione per quelli di taglia.

Quando compriamo i gamberi per la pesca dobbiamo fare attenzione che non siano trattati in nessun modo. Il colore naturale dei gamberi, allo stato naturale è grigio. Diventano di colore rosso vivo e lucido quando si immergono nell’acqua bollente. Per la cottura per sapere quindi se questi crostacei vengono venduti “già precotti” o trattati con qualche sostanza chimica basta stare attenti al colore. Il carapace dei crostacei contiene l’astraxantina, una molecola con quattro atomi di ossigeno. Il colore non appare negli animali vivi perché in questi la molecola è legata ad un’altra proteina con cui forma un complesso nero. Durante la cottura questo complesso si dissocia e si manifesta il colore rosso dell’astraxantina. Quindi quando li troviamo con qualche macchia nera sappiamo che non sono trattati in nessun modo e sono da preferire per la pesca.

Come procurarsi o pescare i gamberi o gamberetti vivi.

Un metodo per procurarci i Gamberi vivi consiste nel calare nelle buche delle scogliere artificiali frangiflutti o di quelle naturali delle coste rocciose, degli apposita nassa in cui dovremmo porre della sarda. Dopo aver atteso circa un quarto d’ora mezz’ora. Si tira su il retino e i gamberi pescati vanno posti in un secchio riempito di acqua di mare prelevata sul posto. Un secondo metodo, consiste nel setacciare con un guadino a maglia fine e manico lungo. I fondali ricchi di alghe in prossimità della riva o all’interno dei porti, e nel raschiare le banchine dei porti.

Possiamo conservarli facilmente nel surgelatore in piccole buste. Visto che spesso quando li troviamo non trattati e sono questi quelli che rendono meglio in pesca anche se congelati. Possiamo fare scorta sopratutto se il prezzo è basso.Possiamo conservarli col guscio sgusciati o prepararli sgusciandoli e mettendoli ad essiccare al sole con lo zucchero.