Montatura genovese per mormore

Montatura genovese per mormore

Montatura genovese per mormore tra tutte quelle che si possono portare in una battuta di pesca sicuramente il genovese è il più fruttuoso. Il genovese è una montatura tra le più semplici e utilizzata da molto anni per la pesca sopratutto di mormore. Si utilizza soprattutto per insidiare le mormore nel perido estivo.

Il genovese per le mormore

Montatura genovese per mormore  Il genovese è costituito da una trave un piombo uno snodo stopper perlina girella perlina stopper un salva nodo una girella e due finali. La trave è lunga non più di 200 cm e diametro adeguato al piombo.  Per i piombi da 50 gr si utilizzano diametri del 0,25 fino a salire al 0,35 per 100 gr. Non è un terminale per la lunga distanza e per mare mosso quindi di solito non si va oltre piombi più pesanti di 100 gr. I piombi maggior mente usati sono a forma di goccia e palla, in condizione di corrente laterale le saponette. I finali sono lunghi da 80 a 170 cm del diametro che varia da 0,16 a 0,22 legati con ami del 10 modello 420n.

Come si costruisce un genovese per le mormore

Si inizia legando una girella al nylon della trave. Al nylon si infila in ordine un gommino salva nodo, il piombo e lo snodo stopper perlina girella perlina stopper e si chiude il tutto con un asola. In alternativa agli stopper le perline si possono incollare. Non resta che legare i finali e gli ami.

Catture alla montatura del genovese

Al genovese non mancano catture occasionali di altre specie come orate. Anche altri grufolatori di minore prestigio come paggelli,sciarrani, triglie, donzelle,cefali,tracine rimangono da questa trave. In condizione di mare poco mosso inganna a volte anche le spigole. Il genovese viene utilizzato principalmente nella pesca a fondo beach ledgering.

Precedente Periodo migliore per pescare i totani Successivo Carpfishing periodo migliore per pescare le carpe