Quale cucchiaino per lo spinning alla trota

Quale cucchiaino per lo spinning alla trota scelta colore  forma e peso.

Quale cucchiaino per lo spinning alla trota tra i numerosi tipi di cucchiaini rotanti. In commercio si trovano per differenze di forme, peso e colori.  Realizzati completamente in metallo in Quale cucchiaino per lo spinning alla trotacommercio esistono rotante o ondulanti in questo articolo ci occupiamo dei rotanti. Il cucchiaino rotante e’ costituito da un corpo una paletta e l ancoretta. Su un asse in filo di acciaio e’ infilato un corpo. Il corpo fa anche da zavorra. Le paletta ruota intorno all asse  puo essere singola o doppia. Nel caso di rotante con due palette si parla di rotante-tandem. Le palette innestate direttamente sull asse le troviamo sul classico Martin. Il rotante di tipo Mepps o Ilba sono innestati tramite un cavallerino. La forma della paletta, possono essere a goccia o a foglia di salice. La forma della paletta influenza l’angolo di rotazione della stessa intorno al corpo. 

Per lo spinning alla trota nei torrenti e laghetti la scelta è abbastanza semplice. Bisogna prendere in considerazione solo cucchiaini di peso tra i 3 e i 6 grammi e con colori semplici paletta argentata o dorata. I colori del cucchiaino hanno poca importanza. Funzionano bene i classici cucchiaini argentati e dorati. Rotanti argento sono da preferire in condizione di minore luminosità. Rotanti dorato sono da scegliere in condizione di maggiore luce e/o acque molto trasparenti.  

Rotanti tipo Mepps Ilba o Martin 

Sono le caratteristiche meccaniche del cucchiaino che determinano il movimento dell’artificiale nell’acqua e influenzano il lancio più rilevanti.  Da questo punto di vista i cucchiani che  prenderemo in esame sono di due tipologie:

 Con paletta unita all’asse tramite cavalierino tipo Mepps hanno una maggiore libertà di movimento rispetto al corpo. Nel lancio la paletta può distendersi completamente permettendo al cucchiaino di assumere una posizione più aerodinamica e quindi di effettuare lanci più lunghi. Una volta lanciato in acqua senza recuperarlo il cucchiaino affonda senza sfarfallare. Durante il recupero la paletta tende a ruotare in maniera molto regolare rendendo necessaria un azione del pescatore per indurre sfarfallamenti più irregolari.  

Con paletta direttamente inserita nell’asse tipo Martin  In fase di lancio la paletta non può assumere una posizione aerodinamica e ideale per lanci più corti.  Una volta in acqua il cucchiaino sfarfalla anche mentre affonda. Durante la fase di recupero tenderà a ruotare in maniera abbastanza irregolare.   Per questa sua tendenza è utile se peschiamo in grosse buche oppure in piane dove la corrente non è forte.  Ideale a chi si avvicina allo spinning Perchè più facile da usare. 

Precedente la mazzetta per la pesca al cefalo Successivo Pesce serra attacca bagnate