sugarello o sauro

sugarello o sauro in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.

Il sugarello o sauro (Trachurus trachurus) è un pesce d’acqua marina della famiglia dei Carangidae.

Descrizione in sintesi del sugarello o sauro.

sugarello o sauroPresenta una linea laterale accessoria estesa lungo quasi tutto il dorso, che è verde con vivaci iridescenze. Inoltre la linea laterale è dotata di scutelli molto larghi, i fianchi sono argentei e ha una macchia nera sulla parte postero-superiore dell’opercolo. Infine le pinne dorsali sono grigie, quella anale e le ventrali biancastre, le pettorali e le ventrali grigio-verdognolo. È lungo normalmente circa 30 cm, ma alcuni esemplari raggiungono i 40 cm.

Brevemente l’habitat del sugarello o sauro.

Si trova nell’Oceano Atlantico nord-orientale dall’Islanda al Senegal, comprese le isole del Capo Verde, nel Mar Mediterraneo e raramente nel Mar Nero.
Esistono due popolazioni principali: quella occidentale che vive al largo dell’Europa occidentale ma anche la popolazione settentrionale che vive nel Mare del Nord.

Alimentazione in breve del sugarello o sauro.

Si ciba di piccoli pesci, sicuramente prevalentemente di sardine e acciughe.

I metodi di pesca e come pescare in mare  il sugarello o sauro.

Per la pesca al sugarello o sauro si possono utilizzare diverse tecniche spinning, beach ledgering, bombarda, bolognese e pesca all’inglese. Sarà opportuno tenere bene presente lo stato della mare, quando c’è il mare non eccessivamente mosso, il sugarello è presente, oltre che in mare aperto, nei pressi delle coste rocciose, delle scogliere di porto e dei frangiflutti, cosi che sarà questo il momento più indicato per tentare di catturarla da terra o da riva in generale. Il periodo migliore è quello primaverile quando i sauri si avvicinano a riva alla ricerca del novellame mentre le ore migliori sono del’alba e tramonto,anche se non è difficile avere distanti a noi branchi durante le ore notturne. Le tecniche migliori sono il beach ledgering,spinning, bolognese,inglese e bombarda. 

Brevemente l’esca e l’artificiale migliore per sugarello o sauro.

Le migliori esche artificiali per la pesca al sauro o sugarello sono le filose e Piccoli popper  e minnows da 5 cm mentre ta quelle naturali si trovano il bigattino, il coreano e l’arenicola.

Dove pescare in sintesi sugarello o sauro.

Gli spot migliori sono le spiagge profonde e anche le imboccature dei porti.

 Brevemente periodo e mesi migliori per la pesca al sugarello o sauro.

L’alba e il tramonto dei mesi estivi e durante la notte tutto l’anno..

Nome dialettale in breve del sugarello o sauro.

  • Liguria e conosciuto come Suc, Cagnec, So, Soello, Sorello, Su.
  • Veneto e conosciuto come Surro, Sarou, Surèlo.
  • Venezia   e conosciuto come Suro, Surèlo, Contarini.
  • Toscana  e conosciuto come Suro, Sugarello, Sugherello, Pesce cavallo.
  • Marche e conosciuto come Sovre, Suro, Sciuro, Sugherello.
  • Abruzzi  e conosciuto come Suro.
  • Lazio  e conosciuto come Sugarello, Squamuto.
  • Campania e conosciuto come Saurièllo, Savarièllo, Sauro, Savaro, Sula, Sulo.
  • Puglie  e conosciuto come Fràule, Sàuro, Tràule, Traulicchie, Suvaro, Laciertu, Spicaluru.
  • Calabria  e conosciuto come Saurigghiàni, Sauru verace.
  • Puglie e conosciuto come Saurigghiàni, Sauru verace.
  • Sicilia e conosciuto come Pisci sauru, Sauru, Sauri, Sareddu, Saurieddu.
  • Sardegna e conosciuto come Sauru, Sauru lisciu, Savaru, Surellu.
Precedente Cheppia Successivo sauro