Tombarello

Tombarello

Tombarello, habitat, alimentazione, pesca ed esche.

Il tombarello (Auxis thazard o Auxis thazard thazard) è conosciuto anche col nome biso ed è un pesce di mare della famiglia Scombridae.

Descrizione in sintesi del biso.

È molto simile al tonno come aspetto generale. Le differenze col tonno sono le dimensioni, che non superano il mezzo metro ed il kg e mezzo di peso che per le due pinne dorsali separate e per i disegni neri irregolari sul dorso simili a quelli dello sgombro. I disegni arrivano poco più avanti della punta della pinna pettorale. Il colore generale è blu scuro che sfuma nel grigio sul ventre e sui fianchi. La pinna anale è bianca, le altre pinne grigie. La struttura è quella di un tonno in miniatura piuttosto che di uno sgombro, così la pinna caudale falcata, le pinne pettorali e ventrali sono piccole, la bocca relativamente piccola.

Brevemente l’habitat del tombarello.

Il biso lo troviamo lungo le coste europee fino alla Manica, nel mar Mediterraneo è molto comune come anche in tutti i mari italiani. È un pesce pelagico e si può trovare sia in acque costiere che al largo.

L’alimentazione in breve del biso.

Si ciba esclusivamente di altri pesci, soprattutto di sardine e acciughe.

I metodi di pesca e come pescare in mare il tombarello.

È apprezzato dai pescatori sportivi per la resistenza che oppone alla cattura e la facilita con cui abbocca agli artificiali se è presente e viene catturato con vari tipi di rete dai pescatori professionali.

Brevemente l’esca e l’artificiale migliore per il tombarello.

Sicuramente per la traina con le classiche piume con testina piombata regala numerose catture, valide sempre per la traina anche esche raglou e anguilette. Da riva si può pescare col barchino divergente utilizzando gli stessi artificiali per la traina mentre a spinning l’esca artificiale migliore è l’unghietta.

Tombarello

Dove pescare in sintesi il tombarello.

È una specie pelagica che frequenta acque aperte e costiere, sicuramente sono da preferire spiagge profonde dove è facile da pescare a traina con la barca o da riva a spinning o col barchino.

Periodo e mesi migliori in breve per la pesca al tombarello.

Sicuramente il biso si avvicina alla costa nel periodo primaverile ed autunno inseguendo i branchi di sardina e pesce azzurro in generale o per la riproduzione. Proprio questo periodo è il periodo migliore per pescare gli alletterati da riva o nel sotto costa dalla barca con maggior successo.